A Chi Rivolgersi Per Cancellare Una Notizia da Internet

Con il proliferare di Internet come mezzo di comunicazione sempre più massiccio, aumentano anche le testate giornalistiche online, le quali sempre di più lasciano spazio alle versioni cartacee per adottare i mezzi digitali. Se una volta le notizie di cronaca venivano con il tempo dimenticate grazie all’utilizzo cartaceo del giornale, adesso con il web chiunque, in qualsiasi luogo e a distanza di anni può rintracciare con estrema facilità una notizia di cronaca, attraverso la digitalizzazione del nome o di altri dati personali, associati ai soggetti coinvolti nella vicenda. Qualora l’utente in questione volesse richiedere la rimozione dei suoi dati personali che sono associati a quelle notizie di cronaca, deve presentare una richiesta. A chi rivolgersi per cancellare una notizia da Internet ? L’utente può presentare una richiesta di rimozione di risultati di ricerca ai sensi della legislazione europea che gli consente di non essere più associato a quella notizia negativa.

Pertanto, per cancellare una notizia da Internet a chi rivolgersi? Prima di tutto, occorre verificare in quale sito compare il dato personale che si intende rimuovere. Qualora si volessero eliminare risultati ricerca Google, non sarà sufficiente presentare richiesta al motore di ricerca, in quanto innanzitutto, nella maggior parte dei casi potrebbe rifiutare la richiesta per rimuovere informazioni personali da Google e, in secondo luogo, poiché Google è un motore di ricerca e i risultati che appaiono nelle sue pagine, sono relativi ad alcuni siti, come ad esempio testate giornalistiche, blog, etc., che sono semplicemente ospitati nel motore di ricerca. Considerato ciò, a chi rivolgersi per cancellare una notizia da Internet? Per eliminare URL da Google verrà invitato da Google stesso a fare richiesta al webmaster, che potrà procedere con la rimozione.

Tuttavia, è opportuno rivolgersi ad un team esperto sia nel settore legale che informatico, che possa reperire innanzitutto tutti i link che riguardano direttamente il soggetto interessato e, in secondo luogo, poter presentare tutta la documentazione idonea in termini giuridici affinché possa avvenire la rimozione e quindi l’esercizio del diritto all’oblio. Come dichiarato nella Direttiva sulla protezione dei dati personali, “un individuo può scegliere come esercitare i propri diritti nei confronti dei motori di ricerca selezionando uno o più di essi. Facendo una richiesta a uno o più motori di ricerca, l’individuo sta facendo una valutazione dell’impatto della comparsa delle informazioni controverse in uno o più dei motori di ricerca e, di conseguenza, decide sui rimedi che possono essere sufficienti per diminuire o eliminare tale impatto”.

Potrebbero interessarti anche...